La stazione di servizio in Viale Capitan Consalvo

Oggi si presenta come un rudere transennato, ma in pochi sanno che quell’edificio fu la prima stazione di servizio di Ostia progettata nel 1932 da Leopoldo Botti, l’architetto che un anno più tardi si occupò della realizzazione dello stabilimento “Plinius”.

La stazione di servizio, situata lungo Viale Capitan Consalvo (in origine Viale Vittorio Emanuele III), in prossimità dello svincolo tra la Via del Mare e Viale Cardinal Ginnasi, rispettò gli aspetti estetici e decorativi richiesti dalla Commissione Edilizia del Governatorato di Roma, in quanto collocata all’ingresso principale della città.

L’edificio di forma irregolare è stato realizzato in un lotto triangolare con il lato posteriore obliquo e parallelo ai binari e alle pensiline della “vecchia” stazione ferroviaria. Al livello stradale c’erano i locali per il servizio della auto e la torretta aveva una funzione simbolica e di richiamo.

Oggi l’edificio, che nel dopoguerra si trasformò in distributore di benzina “Esso”, ha conservato ben poco degli aspetti originari e con la nascita del tracciato, Viale Vasco De Gama/Viale Cardinal Ginnasi, ha perso la torre che ne caratterizzava l’architettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *