Il Lungomare nel dopoguerra

Una cartolina, dei primi anni ’50, che rappresenta la rinascita di Ostia dopo lo sfollamento e le numerose distruzioni che hanno interessato la città nella Seconda Guerra Mondiale.

Siamo sul Lungomare Paolo Toscanelli all’altezza di Piazza delle  Caravelle e la foto è scattata dal villino liberty ancora esistente.

In primo piano sulla sinistra i nuovi stabilimenti “Lido” e “Marechiaro” costruiti sulle macerie del “Roma”.

Sullo sfondo il Pontile transennato e spezzato in due tronconi. Sarà ristrutturato, dal Genio Civile, a partire dal 1953 e riaperto ai cittadini nel 1956.

L’immagine è navigabile, clicca per ingrandire e vedere i dettagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *