C’era una volta… il Principe

Parte dello stabilimento balneare che oggi conosciamo con il nome “Salus”, nel lontano 1924 era denominato “Kursaal”.

Dieci anni dopo prese il nome “Principe” e l’impianto, di proprietà del Sig. Raffaele Ferro, conservava in larga parte la struttura dello stabilimento originario.

359_001_cartolina-lido-di-roma-stabilimento-principe-lungamare-polo-toscanelli copia
Stabilimento balneare “Principe”, sul lungomare Paolo Toscanelli, confinante a sinistra con l’Elmi e a destra con il Salus

L’edificio di ingresso era fiancheggiato da una struttura che ospitava la biglietteria e la tavola calda, e una piattaforma in cemento, sopraelevata rispetto all’arenile, veniva adibita a ristorante durante il giorno e pista da ballo la sera. Le strutture adiacenti l’ingresso contenevano le docce e i servizi igienici e le cabine erano disposte perpendicolarmente al mare e delimitavano i confini dell’impianto balneare.

Nell’immediato dopoguerra furono presentati numerosi progetti per la ricostruzione degli stabilimenti distrutti nel corso degli eventi bellici.

All’ingegnere Mario Monaco fu affidato l’incarico di progettare una soluzione unitaria nel tratto da piazza piazza dei Ravennati alla colonia Vittorio Emanuele III.

Nel 1971, dopo la cessione dello stabilimento da parte della famiglia Ferro, il “Principe” si unì al confinante impianto: “Salus”. Lo stabilimento venne denominato “ABC”.

Oggi lo conosciamo come “Salus”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *